Google+ Followers

mercoledì 9 novembre 2011

Embu




Embu si trova a pochi km da San Paolo e la domenica è sempre affollatissima per via dell'esposizione dei manufatti artigianali.. bancarelle ovunque per tutto il centro della cittadina.. orecchini, vestiti, soprammobili,  mobili da restaurare, quadri, oggetti d'arte moderna... etc... di tutto un po'... come dice mia nonna.. "non si sa mai... magari si trova un asino per una lira! ) ;)

sabato 29 ottobre 2011

Foz de Iguaçu

La leggenda narra che il Fiume Iguaçu corresse tranquillo senza cadere lungo il percorso in nessuna cascata. Il popolo indigeno Guarani, abitanti del luogo, adoravano il Dio Tupa e suo figlio M'Boi, il dio dalle sembianze di un serpente che abitava nelle loro acque. A loro venivano offerte in sacrificio le più belle vergini del villaggio. Nel giorno in cui la giovane Naipi sarebbe stata sacrificata, il giovane guerriero innamorato Torobà la rapì e discese le acque del fiume con una canoa. M'Boi infuriato penetrò all'interno del suolo, contrasse i suoi muscoli formando un immenso cratere, e rivoltò le acque creando un enorme cascata. Naipi fu trasformata in una roccia condannata ad essere fustigata dalle acque della Gola del Diavolo. Torobà fu trasformato in un albero condannato a contemplare la sua amata per tutta l'eternità. Così narra la leggenda...















Scusate l'italiano poco letterario ma è una traduzione di un testo scritto proprio all'entrata delle Catarattas de Iguaçu...

mercoledì 26 ottobre 2011

Rio de Janeiro

Ormai il primo tour è terminato e la mia compagna di viaggio è in volo per l'Italia... ma il blog è rimasto indietro e quindi eccomi qui...
a Rio abbiamo alloggiato in un ostello molto carino ad Ipanema, (a chi interessa si chiama CheLaGarco).. reduci della brutta esperienza a Salvador abbiamo optato per la zona vip della città concedendoci quindi la possibilità di passeggiare tranquillamente la sera senza troppi problemi... purtroppo siamo state a Rio in settimana e quindi non siamo riuscite ad andare a ballare la samba!! :(
Che dire... Rio è stupenda, il panorama da ogni singolo angolo della città è fantastico.. le colline che danno direttamente sull'oceano, i laghi e la foresta a pochi passi dalle spiagge, palazzi e edifici storici uno accanto all'altro... spiagge immense e un intenso profumo di mare... è davvero uno spettacolo unico.
Ero già stata a Rio anni addietro in giornata.. quindi questa volta ho tralasciato il Pan di Zucchero e il Corcovado.. due posti magnifici ma assai cari.. ho optato per il risparmio e per un giro in città a piedi. Ho passeggiato lungo la Lagoa a pochi passi da Ipanema, è un posto poco conosciuto dai turisti e questo è un vero peccato.. il lago è molto grosso ed immerso nel verde, "sorvegliato" dall'alto dal Cristo del Corcovado.. la vista è magnifica e, a differenza del resto della città, immerso in un atmosfera di serenità...
il centro di Rio invece è tutto il contrario! ci si può arrivare comodamente in metro spendendo anche relativamente poco ( in Brasile i mezzi sono diventati molto cari!) e scendendo alla fermata di Saara un quartiere famoso per il mercato.. ovviamente l'atmosfera che si respira è tutt'altro che tranquilla... c'è chiasso e confusione, centinaia e centinaia di persone che camminano tra bancarelle e piccoli stand che vendono prodotti di ogni genere.. odori forti di cibo fritto, d'afa e spezie rendono questo quartiere davvero affascinante..
Spostandosi poco più in là si incontrano i quartieri storici dove si trovano i vecchi rigattieri, negozi di antiquariato, musica e piccoli bar d'epoca.. la cosa strana, a cui noi italiani non siamo abituati, sono i palazzi ultra-moderni che sovrastano da vicino i piccoli edifici quasi tutti interamente restaurati.. qui si trova anche la cattedrale della città.. un edifico a dir poco orribile dall'esterno ma incredibilmente affascinante all'interno! da fuori pare un grosso alveare di cemento a forma di piramide ma dall'interno... 4 vetrate enormi, a mosaico, di colore diverso fra loro si innalzano da terra fino al centro dell'edificio formando una croce, nel cui centro, in prospettiva, si pone il Cristo sospeso sopra l'altare.. un capolavoro assolutamente da vedere!











Ci sarebbero tantissime cose da dire su questa città... troppe per poterle raccontare su un blog.. ma vi consiglio caldamente di visitarla almeno una volta nella vita ( io sono fortunata.... non c'è il due senza il tre! ) :)

domenica 16 ottobre 2011

Amazonia tour









Lindo, muito lindo.. Dormire su un'amaca sul Rio sotto un cielo non ha prezzo.. Anzi un prezzo ce l ha!..e anche abbastanza alto xo' ne vale la pena! Non si può venire al nord del Brasile e non ammirare da vicino questo fantastica foresta! Il nostro breve ma intenso tour prevedeva un viaggio in battello sul Rio con intermezzi in barche più piccole, camminata nella foresta primaria ( detta così perche' gli alberi più alti non superano i 20 mt ) percorso in barchetta lungo piccoli fiumi interni, notte in amaca sul ponte del battello e l' isola dei pappagalli durante il sorgere del sole.. E' poco dire che e' tutto meraviglioso.. Se dovessi immaginare il paradiso, sarebbe tale e quale a qui!  Metterò sicuramente qualche foto!!!

venerdì 14 ottobre 2011

Salvador de Bahia












Ciao!nn scrivo da qualche gg per via di alcune complicazioni con la prima tappa a Salvador! Ossia niente wifi in giro! Riguardo alla tappa vi racconterò poi bene non appena potrò scaricare le foto.. Vi anticipo solo che la città e' stupenda, l oceano magnifico, il cibo squisito.. ma che,al calar del sole si trasforma!noi purtroppo alloggiavamo nel Pelurinho ( il centro storico, chiamato così perche' in passato vi vendevano e torturavano gli schiavi ) che di notte dopo le 22 si trasforma in una zona nn molto raccomandabile.. Diciamo che la vista non e' gradevole ( abbiamo imparato da subito ad individuare, in lontananza, le facce dei piu' popolari crack-men del ghetto!!!) ..Bisogna girare con le dovute perche' precauzioni,tipo uscire senza averi appresso, non prestare attenzione ai passanti che ti parlano ed evitare i bimbi soprattutto quando sono in tanti!!!
Un altra cosa nn molto gradevole del popolo bahiano e' che tentano sempre e comunque di fottere il turista con modalita' talvolta molto fantasiose!
Dopo l esperienza a Salvador arrivare in Amazzonia e' uno spettacolo! Qui a Belem sono tutti molto carini, gentili e solari.. Ci sono mescolanze di etnie sorprendenti! A parte il tugurio in compensato (altamente infiammabile) dotato di due confortevoli letti,spogli anche delle lenzuola, e di due fantastici  ventilatori,che al momento fungono da asciugatrice, siamo molto soddisfatte di cio' che andremo a vedere nei prossimi gg.. Foresta e isole!
Arrivederci alla prossima!!! :)